FILTRI ROTANTI AUTOPULENTI

I filtri autopulenti a tamburo sono adatti alla filtrazione d’impurità asciutte, in caso d’impurità bagnata/oleosa o con presenza di scintille i filtri di questo tipo NON POSSONO ESSERE UTILIZZATI (consultare il ns. ufficio tecnico per avere indicazioni sulla scelta del prodotto alternativo). 

Per selezionare il filtro ideale per le Vostre esigenze servono 4 informazioni di base:
-Quantità d’impurità in mg/mc
-Dimensioni delle particelle d’impurità in µm
-Tipo d’impurità leggera o pesante
(vedi tabella 2)
-Portata d’aria da filtrare in mc/h

Una vola raccolta le 4 informazioni di base bastano 4 semplici passi per trovare il filtro:
Step1 : Trovare la zona di lavoro
Step2 : Trovare la velocità di lavoro e la famiglia filtri
Step3 : Trovare la taglia del filtro
Step4 : Scegliere il modello
Trovare la zona di lavoro
per ingrandire fare click sulla galleria
Trovare la velocità di lavoro e la famiglia filtri
per ingrandire fare click sulla galleria
Trovare la taglia del filtro
per ingrandire fare click sulla galleria
Scegliere il modello
per ingrandire fare click sulla galleria

 

FILTRI CLASSICI

Funzionamento e scopo


Appartengono a questa categoria i filtri con livello di polverosità: A-B (maggiori informazioni di seguito) che prevedono anche una versione incamiciata.
A valle del filtro viene installato un ventilatore grazie a cui l’aria aspirata entra perpendicolarmente rispetto al tamburo ed esce assialmente. In questo modo il setto filtrante provvede a fermare le impurità che si trovano in sospensione nell’aria ripresa.
Il filtro è inoltre dotato di un motoriduttore munito di ruota gommata. Questo è necessario per la rotazione del tamburo, che viene gestita tramite comando temporizzato o pressostato. Un’apposita cinghia trasmette il movimento anche al carrino di traslazione delle bocchette di pulizia. In questo modo le bocchette scorrono lungo la superficie del filtro e, grazie ad un sistema di aspirazione, puliscono e rigenerano il setto rimuovendo le impurità che vi si depositano.

Campi di utilizzo


Questi filtri sono adatti a tutti gli ambienti industriali in cui si abbia la necessità di filtrare impurità asciutte.
La scelta del tipo di filtro da utilizzare deve essere fatta tramite la nostra  'Guida di selezione del filtro'.
per ingrandire fare click sulla galleria
Polverosità: A
Serie: FR/I
Tamburo rotante rivestito con materiale sintetico classe filtrazione G4, una sola bocchetta d'aspirazione e quattro velocità di lavoro.
Polverosità: B
Serie: FR/I-W2
Tamburo rotante rivestito con materiale sintetico classe filtrazione M6, due bocchette d'aspirazione e due velocità di lavoro.
 

FILTRI MULTIWASTE

Funzionamento e scopo


L’aria da filtrare entra nella parte superiore del filtro, quindi viene distribuita ed accelerata tramite la lama di taratura interna e viene fatta ruotare con effetto centrifugo attorno al tamburo; in tal modo le sostanze più pesanti si depositano sul pavimento, la cui particolare forma conica obbliga questi depositi a concentrarsi nella zona di raccolta.
Una volta all’interno dell’incamiciatura, l’aria ripresa dal ventilatore posto a valle del filtro entra perpendicolarmente rispetto al tamburo ed esce assialmente. In questo modo il setto filtrante provvede a fermare le impurità presenti. Il filtro è inoltre dotato di un motoriduttore munito di ruota gommata. Questo è necessario per la rotazione del tamburo, che viene gestita tramite comando temporizzato o pressostato. Un pistone elettrico permette alle bocchette di pulizia di scorrere lungo la superficie del filtro e un apposito sistema di pulizia genera l’aspirazione delle stesse bocchette, così che puliscono e rigenerano il setto filtrante rimuovendo le impurità che vi si depositano.

Campi di utilizzo


Questi filtri sono adatti a tutti gli ambienti industriali in cui si abbia la necessità di filtrare impurità asciutte.
La scelta del tipo di filtro da utilizzare deve essere fatta tramite la nostra 'Guida di selezione del filtro'.
per ingrandire fare click sulla galleria
Polverosità: C
Serie: SW4

Tamburo rotante, all'interno di una struttura in alluminio, rivestito con materiale sintetico classe filtrazione G4/M6, quattro bocchette d'aspirazione e velocità di lavoro, lamiere d'accelerazione dell'aria e foro di scarico materiale.

Serie: MW4

Tamburo rotante, all'interno di una struttura in ferro, rivestito con materiale sintetico classe filtrazione G4/M6, quattro bocchette d'aspirazione e velocità di lavoro, lamiere d'accelerazione dell'aria e foro di scarico materiale.
 

FILTRI CLASSICI + PREFILTRO

Inoltre, per i livelli massimi di polverosità D-E, vi proponiamo i filtri classici preceduti dai prefiltri; in questo modo, partendo dalle caratteristiche dei filtri classici, possiamo raggiungere i dati tecnici adatti a filtrare l'aria che presenta fibre grosse mischiate a polvere sottile
Polverosità: D
Serie: PREFILTRO + FR/I-W2

Tamburo rotante della serie FR/I-W2, classe di filtrazione M6, due bocchette d'aspirazione ed una sola velocità di lavoro; grazie al prefiltro che lo precede è utilizzabile per alti livelli di polverosità.
Polverosità: E
Serie: PREFILTRO + FR/I-W4

Tamburo rotante della serie FR/I-W4, classe di filtrazione M6, quattro bocchette d'aspirazione ed una sola velocità di lavoro; grazie al prefiltro che lo precede è utilizzabile per i massimi livelli di polverosità.
Martèl s.r.l.
Uffici: Via G. Nosari 18, 24024 Gandino (Bg) Italy
Stabilimento: Via Serio 10, 24020 Casnigo (Bg) Italy
Contatti
+39.035.745124
info@martel.it
Sede legale: Via B. Maffeis, 4 – 24025 GAZZANIGA (Bg) ITALY
C.F, P.IVA e Registro Imprese Bergamo 01672660162
R.E.A. Bergamo n° 227410
Capitale sociale: Euro 90.000,00